Hai bisogno di un antivirus su Android?

antivirus Per anni abbiamo sottolineato ai lettori l’importanza dei software antivirus, ma i tempi stanno cambiando e molte cose che venivano fatte su PC oggi vengono fatte su smartphone o tablet.

I virus che colpiscono Android sono noti da tempo e di conseguenza molti utenti pensano che installare qualche antivirus possa essere una buona idea. È quasi inutile dire che all’aumentare della popolarità di Android aumenterà anche il desiderio dei malintenzionati di attaccarlo. Ma pensi davvero di aver bisogno di un software che consuma molta batteria e molte risorse e che ti riempirà di fastidiose notifiche?

In quasi tutti i casi, i telefoni e i tablet Android non hanno bisogno di un antivirus. Questi virus non sono affatto tanto diffusi quanto i media vogliono farti credere, ed è più probabile che il tuo dispositivo venga rubato da un ladro piuttosto che essere infettato. Tuttavia, i virus su Android rimangono una realtà.

La stragrande maggioranza dei virus Android conosciuti vengono installati insieme ad applicazioni sospette – che non troverai più su Google Play Store. Di default Android non consente di installare applicazioni provenienti da altre fonti – almeno non sui telefoni venduti in UK – quindi non c’è il rischio di installare accidentalmente qualcosa di pericoloso.

Se per caso un’applicazione ingannevole dovesse riuscire ad arrivare sullo store, Google la ritirerà rapidamente e la disinstallerà dal tuo dispositivo.

Se stai installando applicazioni da “luoghi” diversi da Google Play, puoi scaricare un antivirus per stare tranquillo. Con certe applicazioni, comunque, sono comuni i falsi positivi, pertanto spesso l’AV segnalerà come pericolose delle applicazioni che in realtà sono sicure. In questi casi, prendere altre precauzioni è consigliato per evitare di incorrere nei virus.

Tali precauzioni vanno dal controllare attentamente ogni permesso richiesto prima di accordarlo al tenere aggiornato il telefono (con tutte le patch di sicurezza abilitate) ed evitare le applicazioni clone.

Dovresti anche ricorrere ad una buona dose di buonsenso. Non cliccherai un allegato in una mail proveniente da un mittente che non conosci su Gmail così come non lo farai su Whatsapp e Facebook Messenger. In genere, questi allegati sono correlati a tentativi di phishing, ma ciò non significa che essi non installeranno dei virus sul tuo dispositivo.

(Nel caso in cui il tuo account Facebook (o quello di posta elettronica) avesse mandato ai tuoi contatti dei messaggi del genere, dovresti cambiare subito le tue password e possibilmente contattare i destinatari e dirgli di ignorare i messaggi)

Se il tuo mobile Android comincia a comportarsi in modo strano e pensi di aver accidentalmente installato un virus ti conviene effettuare un reset alle impostazioni di fabbrica (per questo è importante avere dei backup su Android). Tuttavia, se non hai voglia di farlo, abbiamo dei consigli interessanti da darti per rimuovere i virus.

In molti casi gli utenti ci dicono di vedere dei pop-up sospetti nei loro browser o di venire reindirizzati a delle home pages diverse da quelle configurate nelle impostazioni. Il nostro consiglio è di pulire la cache dati del browser (in Impostazioni > Applicazioni > Chrome > Archiviazione).

Vale la pena sottolineare che le applicazioni antivirus per Android hanno anche altre caratteristiche interessanti, come la capacità di bloccare o resettare un dispositivo perso o rubato, oltre ad offrire degli strumenti per la pulizia e per il backup. Ovviamente, questi strumenti sono spesso disponibili anche in applicazioni gratuite dedicate, ma averli tutti in un unico posto non guasta.

Evita le applicazioni ingannevoli su Android

Poco prima di Natale siamo venuti a conoscenza del trojan Loapi, che si stava diffondendo con delle pubblicità che lo facevano passare come un antivirus. È orribile pensare che un’applicazione che stai installando per proteggerti in realtà farà l’opposto, ma uno dei modi in cui Loapi funziona è stressando la batteria fino a farla surriscaldare e farle distruggere il dispositivo.

Loapi può anche inviare messaggi per tuo conto, iscriverti a servizi a pagamento senza che tu lo sappia, consentire agli hacker di attaccarti con dei DDoS e minare la criptovalura Monero.

Loapi impedisce all’utente di liberarsene bloccando lo schermo e chiudendo la finestra anche se si levano i diritti di amministratore. Ti riempirà inoltre di fastidiosi pop-up che ti porteranno ad eliminare le altre applicazioni di sicurezza.

Non hai bisogno di installare un antivirus per proteggerti da Loapi, ma potrebbe aiutarti per accorgerti della sua eventuale presenza. Le altre cose che dovresti fare sono disabilitare l’installazione di applicazioni da sorgenti sconosciute e mantenere aggiornato il sistema operativo.

Leggi di più:
Miglior Antivirus
Miglior Antivirus Gratis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *