Malwarebytes: Protezione per Android

Malwarebytes ha rilasciato l’ultima versione di Android della sua acclamata suite di sicurezza. Non è solo una porta di MBAM per Windows, ma un programma progettato con cura per i dispositivi mobili e le minacce che i loro utenti devono affrontare, anche dalle app di cui si fidano. Continua a leggere per vedere come funziona Malwarebytes per Android …

Recensione: MBAM per il tuo smartphone Android

Installare Malwarebytes per Android (chiamiamolo MBAM-A, ok?) dal Google Play Store è facile, se conosci un segreto che non dovrebbe essere segreto. La prima volta che apri MBAM-A dopo l’installazione, si bloccherà alla schermata “Benvenuto a Malwarebytes per Android”. Non importa cosa tocchi o fai, non succederà nulla.

Malwarebytes

Stranamente, questo mi ha ricordato il gioco testuale “Colossal Cave Adventure”, della fine degli anni ’70. C’era un comando segreto “xyzzy” per teletrasportarsi tra le varie stanze. Ma se usavi il comando in modo sbagliato, il gioco avrebbe risposto con “Non succede nulla”.

Ero tentato di urlare “xyzzy” ma poi ho notato quattro punti – un piccolo indizio che suggerisce di passare il dito lungo lo schermo da destra a sinistra, per iniziare. (Ho aggiunto la freccia rossa per enfasi). Nessuna frase “Scorri a sinistra per continuare” appare sullo schermo. Questo design è piuttosto sbagliato. Fortunatamente, vedrai questa schermata una sola volta.

MBAM-A sembra fatto per malware e ransomware, e li blocca prima che possano infettare il tuo telefono. Rileverà anche i link maligni nei messaggi, email o siti internet. Può anche identificare le app che sono in grado di tracciare la tua posizione, controllare le tue chiamate o costarti dei soldi.

Una volta avviato, MBAM-A scansiona velocemente il tuo dispositivo Android (telefono, tablet, Chromebook, etc.) e ti dà un veloce sommario dei “problemi” trovati. Questi si dividono in varie categorie a cui puoi accedere toccando l'”hamburger” di tre linee nell’angolo in alto a sinistra della schermata principale di MBAM-A.

Sicurezza: include funzioni di scansione ed una “revisione di sicurezza” delle impostazioni di sistema del tuo dispositivo. La scansione troverà i malware ed i PUP – programmi potenzialmente non voluti. Ero sorpreso di sapere che il mio telefono aveva 332 app e 600 files, ma sollevato nel sapere che non c’erano malware. La revisione di sicurezza mostrerà le tue impostazioni di sistema che potrebbero permettere agli hacker di infiltrarsi nel tuo dispositivo, e come cambiarle pr chiudere questi buchi.

Un esempio è il consiglio di attivare la crittografia del telefono. Se lo fai, dovrai inserire una password ogni volta che accendi il telefono. Il pregio è che, se il tuo telefono viene rubato o perso, i tuoi dati saranno inaccessibili. Ma se dimentichi la password, si mette male.

Se clicchi sull’ingranaggio nella schermata di Sicurezza, puoi dire ad MBAM-A di fare una scansione ad ogni riavvio, scansionare solo quando il telefono è in carica o pianificare scansioni giornaliere o settimanali.

L’App Manager: La sezione ” le tue App” mette in evidenza quali sono le applicazioni da sistema che vengono con Android e, separatamente, le applicazioni che hai installato, inclusi dettagli come ad esempio, per quanti minuti e secondi è stata aperta ogni singola app. La voce “Privacy audit” risulta veramente utile. Fa vedere, in un colpo d’occhio, quante applicazioni hanno l’autorizzazione ad utilizzare le varie funzionalità di Android che possono compromettere la tua privacy.

Queste autorizzazioni includono voci come ” si possono leggere informazioni personali”, ” si può tracciare la posizione” “può essere a pagamento”,” può accedere agli sms”, e “può accedere al calendario”. Basta digitare su una delle categorie di autorizzazione per esaminare ogni app che può accedere a tale autorizzazione, e decidere se tenere o meno questa app e eventualmente modificarne i permessi.

Ad esempio, le App che possono accedere alla tua localizzazione dovrebbero essere verificate. Mi domandavo perché le App di Starbucks e Chase Bank volessero conoscerla. Ma mi sono ricordato che entrambe hanno la possibilità di trovare, nelle vicinanze, una filiale o un rivenditore. Per farlo, devono sapere dove ti trovi.(Dobbiamo solo augurarci che non utilizzeranno tale autorizzazione per controllare, in altro modo, i nostri andirivieni).

Allo stesso modo, non dovreste preoccuparvi che Messenger di Facebook o Whatsapp possano avere accesso ai vostri messaggi e contatti. Tuttavia nel caso in cui l’applicazione di un gioco o della torcia voglia accedere alla tua posizione, contatti, calendari o chiamate, allora in questo caso, c’è motivo di preoccuparsi.

Con il Marshmallow di Android o il sistema operativo successivo, è possibile aprire le impostazioni > Apps, toccare il nome di un’applicazione, quindi toccare Autorizzazioni App. Da lì, è possibile attivare o disattivare le singole autorizzazioni. Con una versione meno recente di Android che non dispone dell’opzione “permessi App “, la sola possibilità che rimane è quella di rimuovere l’applicazione dal proprio dispositivo.

Generale: Qui si può trovare l’icona di marcia che rappresenta universalmente le “Impostazioni”. Le cose che puoi impostare includono le opzioni di Scanning e i tipi di protezione che desideri attivare. I protettori in tempo reale e la protezione anti-ransomware sono attivati per default. Lo scanning degli Url inoltrato via sms è una ottima funzione da abilitare, come pure la “navigazione sicura”. Si possono anche autorizzare gli aggiornamenti automatici e limitati a collegamenti WiFi al fine di economizzare i costi di trasferimento dati del cellulare.

Si può anche provare gratuitamente la MBAM-A. La gamma completa dell’App con le funzionalità premium permette di averla in prova per 30 giorni. Queste funzionalità Premium includono lo scanning real-time sempre attivo, la protezione anti-ransomware, la protezione anti-phishing e una opzione di sicurezza da remoto che consente di proteggere il proprio cellulare, a distanza, tramite messaggio di testo.

Al termine della prova dei 30 giorni, si può decidere se optare per l’abbonamento annuale al prezzo di 39,99$ per continuare a beneficiare delle funzioni Premium oppure decidere di ritornare alla versione gratuita. Nella versione gratuita, è ancora possibile eseguire la scansione di malware e altre minacce, ma bisogna ricordarsi di avviare la scansione sul proprio programma. Questo è più o meno lo stesso della versione Windows di MBAM dove manca la funzione di scansione in tempo reale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *